Mia moglie ha sempre il telefono in mano e pensa ai social network. Che faccio?

Posted on by Laura Campiglio

campiglio996

Io e mia moglie siamo sposati e viviamo sotto lo stesso tetto, eppure a me sembra di essere vedovo: lei è sempre da un’altra parte, con gli occhi persi e il telefono in mano. La colpa è di questi social network che ormai ci hanno trasformato in un branco di alienati: mia moglie passa tutta la sua giornata con lo sguardo imbambolato sullo schermo, a leggere, rispondere, commuoversi e litigare con gente che non ha mai visto né vedrà mai. Quando non le funziona Internet ha una specie di crisi di panico, e se il telefono le si scarica corre a prendere il caricatore come un centometrista. Da quando poi si è iscritta a un gruppo di casalinghe che fanno il pane e altre diavolerie non se ne può più: è tutto uno sfornar sfilatini per fotografarli e metterli sui social. Una volta ne ho mangiato uno e voleva chiedere il divorzio.

Paolo

Prendi esempio da tua moglie, Paolo caro, e diventa social anche tu: la sera esci, vai a conoscere gente nuova, divertiti, confrontati. Lei però lasciala a casa col suo telefono: ognuno è social a modo suo.   

Share
About the Author
Laura Campiglio

Laura Campiglio ha iniziato come giornalista, poi ha scritto due noir ("Invece Linda" e "Chi dà il nome agli uragani", Dario Flaccovio Editore). Si è sempre occupata di morti ammazzati, per Cronaca Vera è passata ai cuori infranti. Scrivetele a cronacaveratv@gmail.com, oggetto: Al posto del cuore

Leave A Response