Mi voglio separare, ma lei conosce tutti i miei segreti. Che faccio?

Posted on by Laura Campiglio

campiglio996

Gentile Signora Campiglio, mi rivolgo a Lei perché credo che dietro al cinismo e all’ironia pungente che caratterizza le Sue risposte, Lei sia dotata di una certa sensibilità soprattutto per quanto riguarda il punto di vista femminile sulle questioni di cuore. Dopo un lungo matrimonio ho intenzione di separarmi da mia moglie, la quale si oppone con fermezza a questo progetto. Devo confessarle che, sebbene la nostra unione sia compromessa da tempo, la mia decisione molto dipende dal fatto che intrattengo da due anni una relazione con un’altra donna che ora vorrei rendere ufficiale. E’ mia intenzione concedere a mia moglie tutte le agevolazioni possibili dal punto di vista economico e logistico, ma vorrei anche che i rapporti tra di noi restassero buoni dal punto di vista umano. Questo perché ci sono non poche questioni di tipo economico, fiscale e societario che ci legano, dato che in tutti questi anni mia moglie mi ha seguito passo passo nel mio lavoro, e per lei non ho segreti. Mi dia un consiglio, la prego, su quale profilo sia meglio tenere.

G.

Il più basso possibile, caro G: ricorda che tutta Tangentopoli è nata da una moglie incazzata. Ci siamo capiti.

FacebookTwitterGoogle+Condividi
About the Author
Laura Campiglio

Laura Campiglio ha iniziato come giornalista, poi ha scritto due noir ("Invece Linda" e "Chi dà il nome agli uragani", Dario Flaccovio Editore). Si è sempre occupata di morti ammazzati, per Cronaca Vera è passata ai cuori infranti. Scrivetele a cronacaveratv@gmail.com, oggetto: Al posto del cuore

Leave A Response